GET IN TOUCH WITH US

Address: Street Address nr 100, 4536534, Your Town, United States
Phone: (212) 555 55 00 // Email: Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo. // Web: www.yourwebsite.com
Open in Google Maps

Utilizza questo modulo per inviarci un messaggio:

Mettetevi in contatto con noi

Scan me!
Scan this QR Code!

Address: Via Orbassano N° 27 Cap-10090 Bruino TO Italia

Phone: (335) 52 36 949
Email: baldi [ @ ] torinotermoidraulica.it
Web: www.torinotermoidraulica.it

La ditta Baldi Daniele nasce a Torino nel Giugno del 1994 come azienda di Termo Idraulica e di Edilizia Generale, con esperienza ventennale la ditta Baldi si è sempre contraddistinta per la sua Professionalità è serietà.

404

The page cannot be found.

 

QUESTIONI GENERALI

Sì, a condizione che il compromesso sia stato registrato e che si sia stati immessi nel possesso dell’immobile.
La detrazione per l’acquisto del box spetta sulle spese sostenute per la sua realizzazione, sempre che le stesse siano dimostrate da un’attestazione rilasciata dal costruttore. Condizione essenziale per usufruire dell’agevolazione è, comunque, la sussistenza del vincolo pertinenziale tra l’abitazione e il box.
Esempi di questi interventi sono il rafforzamento, la sostituzione o l’installazione di cancellate o recinzioni murarie degli edifici; l’apposizione di grate sulle finestre o loro sostituzione; porte blindate o rinforzate; l’apposizione o la sostituzione di serrature, lucchetti, catenacci, spioncini; l’installazione di rilevatori di apertura e di effrazione sui serramenti; l’apposizione di saracinesche; tapparelle metalliche con bloccaggi, vetri antisfondamento, casseforti a muro, fotocamere o cineprese collegate con centri di vigilanza privati; apparecchi rilevatori di prevenzione antifurto e relative centraline. 

 

BONUS RISTRUTTURAZIONE

I lavori di rifacimento degli intonaci del bagno di un’abitazione sono interventi di manutenzione ordinaria (articolo 3, comma 1, lettera a, del Dpr 380/2001) e non rientrano tra quelli agevolabili con il bonus ristrutturazioni. Se, invece, fanno parte di un intervento più ampio di ristrutturazione o di manutenzione straordinaria su una singola unità abitativa (comprendente per esempio l’abbattimento di vecchie mura divisorie e la realizzazione di nuove o lo spostamento dei servizi), questi lavori vengono assorbiti dall’intervento facente parte di una categoria complessivamente agevolabile. 
Per usufruire dell’agevolazione fiscale per gli interventi di recupero del patrimonio edilizio, è necessario che le spese siano pagate tramite bonifico bancario o postale, da cui risulti la causale del versamento, il codice fiscale del soggetto che paga e il codice fiscale o numero di partita Iva del beneficiario del pagamento. Dal 1° luglio 2010 le banche sono tenute a operare una ritenuta d’acconto del 4% dell’imposta sul reddito dovuta dai beneficiari, con obbligo di rivalsa, all’atto dell’accredito dei pagamenti. L’incompleta compilazione del bonifico bancario/postale pregiudica il rispetto di tale obbligo da parte delle banche. In tale ipotesi, dovrà essere disconosciuta la detrazione, a meno che non si proceda alla ripetizione del pagamento alla ditta beneficiaria mediante un nuovo bonifico nel quale siano riportati, in maniera corretta, i dati richiesti, in modo da consentire alle banche di operare la ritenuta. 
L’agevolazione spetta non solo ai proprietari degli immobili ma anche ai titolari di diritti reali/personali di godimento sugli immobili oggetto degli interventi e che ne sostengono le relative spese. Ha diritto alla detrazione anche il familiare convivente del possessore o detentore dell’immobile oggetto dell’intervento, purché sostenga le spese e siano a lui intestati bonifici e fatture. Non ha rilievo invece la condizione di familiare a carico. Pertanto, in base a quanto qui prospettato, in questo caso non appare possibile usufruire dell’agevolazione.. 
T.T.I. di Baldi Daniele V.Orbassano N° 27 Cap-10090 Bruino TO-  Tel-M:3355236949 Ristrutturazioni Edili 
TOP